Quali parole chiave scegliere per uno studio dentistico?

Ti sei mai chiesto come funziona un motore di ricerca? Come mai quando un potenziale paziente cerca in Google "dentista a Milano" trova nei risultati di ricerca alcune cliniche piuttosto che altre?

Uno degli aspetti cruciali per un buon posizionamento del proprio studio dentistico nei risultati di ricerca è scegliere le giuste parole chiave e incorporarle nei contenuti del proprio sito. Quando Google vede che una pagina sviluppa contenuti interessanti per una determinata parola chiave e si trova su un sito autorevole e facile da navigare​, la posiziona in alto nei risultati di ricerca per quel termine specifico.

Se vuoi che il tuo studio dentistico compaia tra i primi risultati di ricerca, devi integrare le parole che le persone cercano in Google, quando sono alla ricerca di informazioni dentistiche, all'interno dei contenuti del tuo sito.​

Potresti essere tentato dal scegliere parole estremamente comuni come "dentista" e inserirle subito in tutte le pagine del tuo sito centinaia di volte; ma aspetta un attimo e leggi tutto l'articolo! La keyword "dentista" è usata da migliaia di siti ed è estremamente difficile posizionarsi in cima ai risultati di ricerca; inoltre un tuo potenziale cliente non cerca un qualsiasi dentista ma un dentista bravo nella sua zona. Uno dei compiti di un esperto SEO è quello di scegliere le potenziali parole chiave per le quali creare contenuto da posizionare in Google.

​Facciamo un esempio pratico: diciamo che sei un professionista con studio dentistico a Treviso specializzato nelle cure per bambini. Nella tua pagina iniziale potresti quindi essere interessato a posizionarti per le parole chiave "Dentista a Treviso", "Studio dentistico Treviso" e "dentista per bambini a Treviso".

Tramite l'utilizzo di diversi tool online specifici per le analisi SEO è possibile vedere quanto è difficile posizionarsi per ogni parola e quanto è forte la concorrenza. Nel nostro caso, come ci si può aspettare, il termine secco "dentista+città" è quello con più concorrenza​; si tratta comunque di una concorrenza non eccessivamente spietata come si trova in città più grandi. Invece la prima posizione per la ricerca più allargata "dentista per bambini + città" è  facilmente ottenibile in breve tempo. Ovviamente il numero di ricerche mensili su questo termine specifico sarà basso, ma sarà solo uno dei tanti termini per cui ci si andrà a posizionare e contribuirà sia al traffico totale mensile sia al miglioramento dell'autorevolezza del sito.

Come inserire le parole chiave nel contenuto del tuo sito

Dopo aver stilato un piano editoriale che vada ad includere le diverse parole chiave che verranno utilizzate in ogni pagina del sito (e per le quali lo studio dentistico andrà a posizionarsi in Google) è importante seguire le best practice di Google sul modo migliore per inserirle nel testo.

Facciamo l'esempio con quella che potrebbe essere la parola chiave principale: "Dentista a Treviso". E' importante che la keyword sia presente nell'URL della pagina, nel titolo della pagina, nella meta descrizione e nel contenuto della pagina.

  • URL della pagina: ad esempio www.studiodentisticotreviso.com
  • Titolo della pagina: "Dott. Mario Rossi - Dentista a Treviso"
  • Meta descrizione: "Il tuo dentista a Treviso: la clinica del Dott. Mario Rossi offre competenza e strumentazione all'avanguardia a prezzi competitivi. Anche per urgenze."

Ora non resta che scrivere contenuto interessante e informativo stando attenti ad inserire la parola chiave nei punti giusti:

  • Titolo: è anche indicato con il termine H1
  • Prime 200 parole del testo: qui il motore di ricerca si aspetta di trovare i termini più rilevanti del contenuto di una pagina
  • Nel resto dell'articolo: poche volte e utilizzando sinonimi

Non esiste la ricetta magica di quante volte la parola chiave debba essere prensente nel contenuto: dall'esperienza possiamo dire, molto poche. Meglio evitare anche i suggerimenti che dicono una volta ogni 100/200/300 parole e pensare solo ad inserire la keyword in maniera naturale.

Quando i motori di ricerca erano meno evoluti bastava inserire la parola chiave desiderata decine di volte in una pagina per posizionarsi; oggi fortunatamente non funziona più, anzi il sito viene penalizzato se usa tecniche simili. Questo evita di trovare siti con testi ridicoli con un contenuto del tipo:

Trova il tuo dentista a Treviso! Sei alla ricerca del miglior dentista di Treviso? Eccolo qua: Mario Rossi riceve nel suo studio a Treviso dove offre tutti i servizi da dentista che ti possono servire.

Inoltre chi mai si affiderebbe a un dentista che scrive così! E' fondamentale avere contenuti di qualità per trasformare un visitatore del sito in un potenziale cliente.

Monitorare il posizionamento delle parole chiave

Una volta inserite le parole chiave nel contenuto del sito è importante monitorare i risultati; ci sono diversi tool per vedere come una pagina si posiziona per una determinata ricerca. Anche il miglior piano SEO richiede un fine tuning costante sia per apportare piccole modifiche al testo già inserito, sia per approfittare delle opportunità che possono presentarsi dopo che Google indicizza i contenuti (es il testo potrebbe posizionarsi per parole chiave che non erano state inizialmente considerate ma che possono essere ottimizzate facilmente).

Vuoi conoscere per quali parole chiave si posiziona il tuo sito e come migliorare il tuo sito?